fbpx

Dal 1° luglio 2021, con la progressiva fine della tutela di prezzo del Servizio Elettrico Nazionale, le piccole e micro imprese che ancora non hanno scelto un fornitore di energia elettrica sul mercato libero, verranno assegnate in automatico al Servizio a Tutele Graduali per 3 anni.

Il servizio, in accordo a quanto previsto da ARERA, viene erogato da venditori selezionati attraverso procedure concorsuali di aste, garantendo ai clienti la continuità della fornitura.

Lorella non riceverà più la fattura di energia elettrica dal Servizio Elettrico Nazionale, bensì da un venditore specifico in base all’ubicazione della sua azienda, insieme ad una comunicazione con i contatti del nuovo esercente, le condizioni di erogazione del servizio e quelle per recedere dal contratto.

Dal Servizio Elettrico Nazionale ha ricevuto l’ultima fattura con la restituzione del deposito cauzionale.

Le nuove condizioni contrattuali corrispondono a quelle della c.d. offerta PLACET di ARERA (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), ma con condizioni economiche diverse determinate a partire dai prezzi di aggiudicazione delle aste.

In qualsiasi momento si può scegliere un altro fornitore sul mercato libero dell’energia elettrica. 

In base all’esito delle aste e alle aree territoriali, questi sono i fornitori del servizio a tutele graduali:

Area territoriale

Lazio, Lombardia, Veneto, Liguria, Trentino

Campania, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna

Friuli-Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Puglia, Toscana e Comune di Milano

Piemonte, Emilia-Romagna

Fornitori Servizio a Tutele Graduali
A2A Energia

 

Hera COMM

Iren Mercato

Axpo Italia

Nello specifico, rientrano automaticamente senza alcuna interruzione nell’erogazione della fornitura di energia elettrica, nel Servizio a Tutele Graduali le imprese che al 1° gennaio 2021 non hanno un fornitore di energia elettrica sul mercato libero con le seguenti caratteristiche:

  • le piccole imprese (numero di dipendenti non superiore a 50 e non inferiore a 10 e/o un fatturato annuo compreso tra i 2 milioni € e 10 milioni €) titolari unicamente di punti di prelievo connessi in bassa tensione;
  • le microimprese (meno di 10 dipendenti e un fatturato annuo non superiore a € 2 milioni) titolari di almeno un punto di prelievo con potenza contrattualmente impegnata superiore a 15 kW.

Per i clienti domestici e per tutte le altre microimprese (potenza impegnata inferiore a 15 kW) il servizio di mercato tutelato proseguirà fino al 31 dicembre 2022.

Leave a Reply