Scambio sul posto: il GSE aggiorna i parametri per il calcolo del contributo.

A seguito della positiva verifica dell’ Autorità (ARERA), che stabilisce le modalità e le condizioni economiche per lo scambio sul posto dell’energia elettrica, il GSE ha reso noto le Regole Tecniche che definiscono le nuove modalità di calcolo del contributo a partire dal 2019.

In particolar modo viene segnalato che:

  •  il CS (Conto Scambio) di acconto relativo al 1° semestre sarĂ  nullo per tutti i contratti per i quali si siano registrati, nel biennio precedente, CS di conguaglio nulli, ovvero misure mancanti o a somma zero;
  •  i parametri per il calcolo dello stesso contributo CS in acconto sono stati aggiornati, con riguardo alle ore di funzionamento ipotizzate per gli impianti fotovoltaici e al CS medio;
  • è prevista una semplificazione del calcolo del CS di conguaglio per gli impianti di produzione aventi differente tipologia impiantistica connessi su un medesimo punto di scambio (cd. multi-istanza), laddove l’utente dello scambio non comunichi al GSE la quota di produzione di ciascun impianto.

Il valore del Conto Scambio medio, utilizzato per il calcolo del CS di acconto del 1° semestre 2019, è pari a 0,13 €/kWh.

Per garantire un’efficace gestione dell’intera disciplina dello SSP e una corretta valorizzazione dei corrispettivi che rientrano nel calcolo del contributo CS è previsto un flusso di dati tra il GSE, Terna e i gestori di rete.

I dati necessari per la determinazione del contributo CS, trasmessi dal soggetto responsabile delle operazioni di gestione dei dati di misura nonché di natura commerciale (gestore di rete), sono:
  • dati mensili delle misure dell’energia elettrica immessa;
  • dati mensili delle misure dell’energia elettrica prelevata;
  • dati mensili relativi a ciascun USSP [tipologia di prelievo come definita dall’articolo 2, comma 2.2 del Testo Integrato Trasporto (di seguito: TIT), e, nel caso di utenze domestiche in bassa tensione, tipologia e tariffa applicata, distinguendo tra tariffa TDPC, tariffa TDR e tariffa TDNR, così come definite dalla deliberazione 130/2017/R/EEL 2].

E’ importante tenere monitorata costantemente la propria posizione e consultare i parametri utilizzati per la determinazione della rata di acconto, in quanto, il GSE non sempre eroga correttamente la cifra spettante. Ci arrivano spesso segnalazioni di clienti che non ricevono più pagamenti o in altri casi la cifra è inferiore a quella spettante.

Attivando il nostro Service Partner scaricheremo noi tutti i dati dal GSE e ti comunicheremo esattamente quanto devi incassare dal tuo impianto in base alla produzione, se sei a credito o a debito e di quanto.

  1. Quali sono gli acconti e i conguagli del GSE e a quanto ammontano?
  2. Sono in linea con il mio business plan?
  3. Sono in regola con tutte le pratiche previste dall’AutoritĂ , dalle Dogane e dal GSE?

Se almeno una volta ti sei fatto una di queste domande noi abbiamo le risposte.

La gestione amministrativa del tuo impianto fotovoltaico finalmente chiara, precisa e ricostruita con accuratezza centesimale dalla data di attivazione.

Se non sei ancora un nostro cliente e desideri ricevere ulteriori informazioni riguardo l’andamento dei pagamenti dovuti, ricevuti e il conguaglio, non esitare a contattarci!